Rete porta intonaco: utilizzo, tipologie e posa

By Monica Moscheni In News No comments

L’armatura dell’intonaco è una soluzione sempre più praticata per il consolidamento di facciate e pareti interne. Per eseguire questa operazione si inserisce tra uno strato e l’altro della muratura una rete porta intonaco. Vediamo quali benefici quest’ultima apporta ad un edificio, le principali proposte del mercato e le indicazioni per la posa.

Quando è consigliato l’impiego di una rete porta intonaco

La rete porta intonaco viene generalmente indicata per la maggior parte delle ristrutturazioni e in generale per qualsiasi lavoro che ha come obiettivo il ripristino di una muratura non più in condizioni ottimali.

Le situazioni in cui si raccomanda vivamente l’armatura dell’intonaco possono essere riassunte nel seguente elenco:

  • L’intonaco presenta evidenti tracce di fessurazione: una delle cause consiste nel ritiro in fase plastica delle miscele che compongono il materiale (qui puoi trovare un approfondimento sulle principali sostanze che si possono trovare nelle diverse tipologie di intonaco).
  • Il degrado dell’intonaco è dovuto ad altri fattori, quali: la cattiva qualità dei materiali utilizzati, la cattiva posa dell’intonaco precedente e la penetrazione dalle superfici esterne di acqua e umidità
  • Sono visibili crepe più o meno evidenti, provocate da movimenti di assestamento della struttura

L’applicazione di una rete porta intonaco garantisce efficacia antifessurativa, riduzione e controllo del ritiro dell’intonaco e prestazioni meccaniche di notevole livello.